An evening with Tony Bennett

18 giu 2017 presso il Teatro Romano di Verona a Verona, Italia

Tony Bennett - Ph Studio Brooke
Tony Bennett - Ph Studio Brooke

Con uno straordinario ospite internazionale, Rumors Festival - la prestigiosa rassegna dedicata alla voce e alla vocalità giunta alla sua 5a edizione - nell'ambito dell'Estate Teatrale Veronese, nella suggestiva cornice del Teatro Romano di Verona, presenta Tony Bennett, il più grande crooner vivente, una vera e propria leggenda americana, già vincitore di 19 grammy awards. Nell'unica data italiana, domenica 18 giugno alle ore 21,00 Bennett presenterà lo spettacolo An evening with Tony Bennett.

Tony Bennett, nome d'arte di Anthony Dominick Benedetto, è nato a New York il 3 agosto 1926, ed è considerato l'ultimo grande crooner dopo la morte di Dean Martin, Frank Sinatra e Perry Como. Con milioni di dischi venduti in tutto il mondo e decine di dischi di platino e d'oro al suo attivo, Tony Bennett è un musicista che tocca i cuori e le anime del pubblico con la sua leggendaria voce e la sua presenza scenica. La sua lunga lista di successi, di oltre 60 anni, comprende diciannove Grammy Awards, tra cui il prestigioso Grammy Lifetime Achievement Award. Le sue hit, come Steppin’ Out With My Baby e I Left My Heart In San Francisco fanno parte del tessuto culturale musicale americano.

Bennet ha celebrato i 90 anni nell’agosto del 2016 con la presentazione di Tony Bennett celebrates 90: The Best is Yet To Come una serata speciale alla quale è seguita la pubblicazione di un disco con lo stesso titolo. Mentre lo scorso autunno è uscito il suo quinto libro Just Gettin Started, che ha, come ha co-autore, il giornalista Scott Simon. E sempre per la sua prestigiosa storia musicale, del 2011, in occasione del suo 85 compleanno, è stata l'uscita di Duets II, un'opera che ha collocato Tony Bennett come l'artista più anziano ad avere un CD al primo posto nelle classifiche Billboard album. Duets II, invece, è il seguito di Tony Bennett Duets: An American Classic, cd uscito nel 2006. Il 2012 ha segnato il 50° anniversario della canzone più conosciuta del cantante, I Left My Heart in San Francisco e l’uscita di un nuovo film documentario, The Zen of Bennett, creato e ideato dal figlio e manager di Tony, Danny Bennett.

Il successo di Bennett vive anche come autore: il suo quarto libro, infatti, Life is a Gift, uscito nel 2012, è entrato nella lista *New York Times Best Seller. E del 2014, di Tony Bennett è l'album con Lady Gaga Cheek to Cheek. L'album ha debuttato al numero 1 della classifica di Billboard rendendo Bennett il più vecchio artista musicale, all'età di 88, e ad avere un album in vetta alle classifiche, vincendo anche il Grammy Award nella categoria Miglior Album Pop tradizionale. Molti i suoi riconoscimenti, come il Kennedy Center Honors, NEA Jazz Master e il Citizen of the World consegnato dalle Nazioni Unite.

Ma in Tony Bennett vi è anche posto per essere un pittore di talento. Ha infatti esposto il suo lavoro in gallerie di tutto il mondo, e tre dei suoi dipinti originali sono parte della collezione permanente del Smithsonian Institute di Washington, DC. Durante la sua carriera, Tony Bennett ha supportato molte cause umanitarie e si è unito con Martin Luther King nella storica marcia di Selma nel 1965. Le sue numerose opere benefiche includono raccolte fondi per il diabete e per l'American Cancer Society. Nel 2007, è stato insignito dalle Nazioni Unite. Insieme a sua moglie Susan, Bennett ha fondato l'organizzazione di beneficenza Exploring The Arts (ETA) per sostenere l'istruzione artistica nelle scuole pubbliche superiori. Tony ha fondato la scuola pubblica Frank Sinatra School of the Arts, e sostiene molte scuola a New York e a Los Angeles. Il concerto al Teatro Romano di Verona è di certo un'ottima occasione per ascoltare una bellissima voce nel mito della leggenda americana.