Dario Ghibaudo
  • Collabora con WSI da novembre 2013
Dario Ghibaudo

Dario Ghibaudo nasce a Cuneo, da quelle parti finisce la pianura padana e le Alpi marittime creano il naturale confine con la Francia, per questo motivo conosce la lingua di quelle lande straniere.

Intorno agli anni ottanta del secolo scorso, tanto per rendere l’idea della sua età, si è trasferito a Milano per dedicarsi con tutto il cuore all’arte, cosa che ha in effetti fatto e continua a fare.

Può essere definito uno scultore e probabilmente lo è, visto che ha lavorato la pietra e il marmo ma in linea di massima ha preferito manipolare roba artificiale, resine e cose così, la chimica insomma. Ha anche fatto parte di un pugno di artisti che anni or sono hanno dato vita al “Concettualismo Ironico Italiano”, un movimento che si è agitato parecchio in Germania.

Da qualche anno scrive più del solito forse perché dorme meno ma non si sente più sveglio anzi, secondo lui, col passare degli anni la sua vivacità è naturalmente calata però continua inesorabilmente a fare progetti e a realizzarli, per cui, tutto sommato non è per nulla cambiato.

E’ possibile trovare in qualche libreria la :“Guida al Museo di Storia Innaturale” edita da Allemandi & C che mostra buona parte del suo lavoro di questi ultimi vent’anni oppure, volendo, si può visitare il sito e scrivergli una mail alla quale risponderà quasi certamente.

Articoli di Dario Ghibaudo