Martino Camillo Gianazza
  • Collabora con WSI da luglio 2017
Martino Camillo Gianazza

Il dottor Martino Camillo Gianazza, dopo la Maturità Classica, si è laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria presso l'Università degli Studi di Milano. Ha consolidato il suo percorso formativo in Odontoiatria Specialistica con incarichi di sanità pubblica presso l'Ospedale di Legnano ed esperienze in ambito accademico presso DISTBIMO - Università degli Studi di Genova (Laser) e presso Trinity College - Dublin Dental Hospital (Parodontologia) con il Prof. Nöel Claffey. Si è progressivamente arricchito della frequentazione e degli insegnamenti pluriennali di maestri dell'Odontoiatria e Gnatologia Olistiche quali il Prof. Gian Mario Esposito e il Prof. Roberto Cesare Fagioli e presso il Corso di Perfezionamento annuale per "Coordinatori di Medicina Integrata" dell'Universita' degli Studi di Pavia concluso con una Tesi di Perfezionamento pubblicata sul sito della stessa Università http://nfs.unipv.it/nfs/minf/dispense/MI/AK.pdf nella quale viene fornito il primo resoconto in Italia sull’intolleranza al titanio compendiando la trentennale esperienza maturata dal prof. Roberto Fagioli, i suoi brevetti, le sue indagini chinesiologiche, con gli innovativi riscontri ematochimici sulle citochine proinfiammatorie frutto della collaborazione con il laboratorio IMD - Institut für Medizinische Diagnostik di Berlino. Diploma triennale di Alta Formazione in Agopuntura presso il Centro Studi So Wen - Accademia di Medicina Tradizionale Cinese di Milano. Iscritto al Nuovo Registro di Agopuntura presso l'Ordine dei Medici di Milano. Esperto in RNO - Riabilitazione Neuro Occlusale secondo l’elaborazione del prof. Pedro Planas nelle sue diverse applicazioni in dentizione decidua nei bambini piccoli, in ortodonzia funzionale, nella riabilitazione protesica fissa ed infine in protesi totale. La classica applicazione di questa metodica alla protesi totale e ibrida è stata progressivamente ritenuta meritevole di estensione a tutta la riabilitazione protesica fissa. In ambito ortodontico questa filosofia consente la progettazione individualizzata di apparecchi funzionali in grado di rispondere alle varie patologie della crescita. Il loro utilizzo si e' sorprendentemente dimostrato efficace anche negli adulti. Complessivamente tutte queste considerazioni classificano questa filosofia ortodontica come la meno invasiva rispetto alle metodiche fisse e la più consona all'approccio chinesiologico, posturale ed olistico all'odontoiatria. La sua natura preventiva trova piena espressione nel molaggio selettivo eseguito sulla dentizione decidua nei bambini piccoli. Essa inoltre, all'interno dell'ambulatorio di medicina olistica, può essere ulteriormente massimizzata facendola precedere dalla monitorizzazione della gestante e dalla eventuale stimolazione della lattogenesi nella puerpera. L'obiettivo rimane l'incessante ricerca di un'occlusione bilanciata bilaterale ed una masticazione monolaterale alternata sui due lati della bocca. A tale scopo utilizza abitualmente la metodica Condylator e la registrazione extraorale dei tracciati condilari secondo i prof. Gysi e Gerber dell'Università di Zurigo integrandola con la registrazione delle curve di compenso occlusali mediante piste di Paterson, con la registrazione intraorale mediante arco gotico di Mc Crane nel rispetto complessivo delle leggi di Hanau e di Christensen. Viene anche utilizzata la sistematica e la condilografia con Cadiax di Slavicek. Ha collaborato con contributi originali alla messa a punto di una Metodologia Clinica che, utilizzando la Semeiotica della Chinesiologia Applicata, consenta di stilare una Cartella Clinica Condivisa con medici olistici, psicologi, podologi ed osteopati rendendo cosí disponibile al paziente odontoiatrico che lo desideri un vero e proprio approccio integrato alla medicina olistica. La conoscenza dell'Omeopatia e della Medicina Tradizionale Cinese unitamente ad un utilizzo olistico della Chinesiologia Applicata rendono praticabile una selezione rigorosa ed individualizzata dei materiali odontoiatrici tollerati da ogni paziente. La conoscenza dei principi dell’Osteopatia consente altresì una progettazione implanto-protesica rispettosa delle fisiologiche dinamiche craniche e della dura madre. Solo una rigorosa subordinazione a tali criteri consente infine un utilizzo delle più moderne tecniche proposte da alcune Società Scientifiche di Odontoiatria Convenzionale come AIC - Accademia Italiana di Conservativa o AIOP - Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica in una modalità compatibile con la postura ed il sistema immunitario. Socio Fondatore di AMMOI - Associazione Medici & Medicina Olistica Italiana. Socio Fondatore e Tesoriere di EST MODUS Associazione Culturale.

Articoli di Martino Camillo Gianazza