Marta Semperboni
Collabora con WSI da marzo 2021
Marta Semperboni

Sono cresciuta sui sentieri di montagna delle Orobie bergamasche, in Nord Italia, in un paesino di cento anime scarse. Una lettera di protesta ambientalista scritta a 13 anni e un tirocinio in una redazione locale nel penultimo anno di liceo scientifico sono bastati per convincermi che il giornalismo fosse la mia strada.

Ho sempre sognato di andare lontano. Un libro sulla guerra in Iraq ha cristallizzato nella mia mente l’idea che il mondo avesse bisogno di traduttori dall’arabo e di reporter senza paura, così ho studiato Mediazione linguistica e culturale - lingua inglese, tedesca e araba. Tre anni, esami di lingua, di storia, di cultura e una tesi sulle dinamiche etnico-settarie nella guerra civile siriana.

Il percorso magistrale in Comunicazione, informazione, editoria mi ha riportata nella mia provincia d’origine, a riscoprire il territorio che mi aveva cresciuta e la passione che mi aveva sempre accompagnata: quella per la scrittura. Specializzazione nel settore editoriale e una tesi in storia contemporanea, su Tullia Franzi, un’insegnante bergamasca che seguì D’Annunzio a Fiume.

Ora sono copywriter di professione e giornalista d’elezione. Parlo di ambiente, di diritti e di giustizia sociale. Mi piace trattare argomenti scomodi, che provochino reazioni, che disturbino la quiete. Da sempre, cerco di guardare alle cose da un punto di vista diverso. Inesplorato.

Articoli di Marta Semperboni

Subscribe
Get updates on the Wall Street International Magazine